In automobile la voglia di sicurezza vince su tutto

L’auto resta la regina della mobilità, perché più adatta alla personalizzazione degli spostamenti: meno prossimità, meno abitudinarietà. Per gli italiani freni e pneumatici sono i garanti di viaggi sicuri. E il 48% non si fida dell’auto a guida automatica.

Continue reading…

 

L’Ue affossa lo zucchero italiano, stranieri 4 pacchi su 5

Oltre 4 pacchi di zucchero su 5 arrivano dall’estero mentre la produzione Made in Italy rischia di essere azzerata dalla concorrenza sottocosto di multinazionali francesi e tedesche che hanno colonizzato le industrie del Belpaese. E’ quanto emerge da una analisi di Coldiretti sulla situazione del mercato dello zucchero.

Continue reading…

 

I media digitali e la fine dello star system

Triplicata la spesa per smartphone in dieci anni: 23,7 miliardi di euro per cellulari, servizi di telefonia e traffico dati. Su internet il 78,4% degli italiani. Giovani: web tv per il 46,6% e Instagram per il 55,2%. Positivo l’uso dei social network in politica per il 47% dei cittadini. È l’era biomediatica, in cui uno vale un divo.

Continue reading…

 

I nuovi riti, tic e tabù della digital life

Il 50,9% di chi ha uno smartphone controlla le notifiche del telefono appena sveglio o come ultima cosa prima di andare a dormire. Il 48,4% consulta le previsioni meteo nel corso della giornata. E il 25,8% non esce di casa senza il caricabatteria. Il problema numero uno di internet secondo gli italiani? La diffusione di comportamenti violenti, dal cyber-bullismo alle diffamazioni online.

Continue reading…

 

Italia a tavola, una vera passione: i turisti ci scelgono per l’enogastronomia

Le eccellenze della gastronomia nostrana sono la prima motivazione di visita nel Bel Paese per 1 turista su 4: nel 2017 si contano oltre 110 milioni di presenze legate al turismo enogastronomico (di questi 43% sono stati italiani e il 57% stranieri), con una spesa che supera i 12 miliardi.

Continue reading…

 

Regioni: serve un ruolo rinnovato delle assemblee elettive

Il riaccentramento istituzionale degli ultimi anni (di poteri, funzioni, risorse, decisioni) non è stato indolore. Gli effetti: riduzione della partecipazione elettorale nel voto locale e perdita di fiducia negli enti periferici. Gli effetti: riduzione della partecipazione elettorale nel voto locale e perdita di fiducia negli enti periferici.

Continue reading…