Benestanti: fotografia della classe agiata, una risorsa inaspettata

Oggi parliamo dei benestanti. Sono 1,5 milioni di persone e detengono un patrimonio finanziario complessivo di 1.150 miliardi di euro, aumentato del 5,2% negli ultimi due anni: una cifra pari a tre quarti del Pil del Paese atteso nel 2020. Sono gli italiani con un patrimonio finanziario superiore a 500.000 euro (valore medio: 760.000 euro).

Continue reading…

 

Olio oliva: parte la caccia. Addio ad una bottiglia su tre

Addio a quasi una bottiglia di olio oliva extravergine Made in Italy su tre con il crollo del 30% della nuova produzione nazionale che dovrebbe attestarsi attorno a 255 milioni di chili. E’ quanto emerge dall’analisi di Coldiretti sulla base dell’aggiornamento previsionale elaborato dall’Ismea e Unaprol per la campagna 2020/21.

Continue reading…

 

Covid: 460.000 piccole imprese sono a rischio chiusura

Per colpa dell’emergenza Covid, sono 460.000 le piccole imprese italiane (con meno di 10 addetti e sotto i 500.000 euro di fatturato) a rischio chiusura a causa dell’epidemia: sono l’11,5% del totale e nel 2021 potrebbero non esserci più. È in gioco un fatturato complessivo di 80 miliardi di euro e quasi un milione di posti di lavoro.

Continue reading…

 

Natale senza cenoni costa 5 miliardi. Le conseguenze del Covid!

Il Natale senza pranzi e cenoni costa 5 miliardi che sono stati spesi lo scorso anno dagli italiani, in casa e fuori, solo per imbandire le tradizionali maxitavolate delle feste di fine anno che rischiano di sparire per l’emergenza Covid. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixè in riferimento al Natale senza cenoni e tombolate preannunciato dal Premier Giuseppe Conte.

Continue reading…

 

Vino, arriva il novello 2020 con 3,5 milioni di bottiglie

Arriva il primo vino novello dell’era Covid con circa 3,5 milioni di bottiglie ottenute dalla vendemmia 2020 che ha sancito il primato mondiale italiano e la vittoria nella sfida delle vigne con la Francia, ma le misure anti pandemia con bar e ristoranti chiusi alle 18 frenano i brindisi. Lo rende noto la Coldiretti nel sottolineare che il permesso di stapparlo scatta a livello nazionale dal 30 ottobre, in pieno coprifuoco anti coronavirus.

Continue reading…